ARCHEOSTORY MAGAZINE

A Palazzo Massimo fino al due giungo la mostra che chiude il ricco programma di celebrazioni legate alla ricorrenza del Bimillenario augusteo promosso dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma con Electa, anche editore del catalogo scientifico

La testa al momento della scoperta (Foto La Repubblica)La scoperta ad Aranova all'interno di una monumentale villa romana. Gli archeologi sembrano avere pohi dubbi. L'effige raffigurerebbe Giulia, la figlia di Augusto, avuta dalla moglie Scribonia. La testa, a grandezza naturale, era nascosta in una zolla di terra, ritrovata in un grande ambiente della villa che fungeva da magazzino di conservazione per il cibo

AugustoOrganizzata in occasione del bimillenario della morte (19 agosto 14 d.C.), la mostra - alle Scuderie del Quirinale fino al nove febbraio -  presenta le tappe della folgorante storia personale di Augusto in parallelo alla nascita di una nuova epoca storica