ARCHEOSTORY MAGAZINE

Le pittureScoperte nella Sierra di San Carlos in Messico pitture rupestri vecchie di almeno cinquemila anni. Raffigurano scene di caccia e pesca delle prime popolazioni che hanno occupato il Paese. I dipinti sono distribuiti in ben 11 grotte e rittraggono cervi, lucertole ed armi
 

I giardini pensiliStephanie Dalley, assirologa della Oxford University sostiene che i famosi giardini - tra le sette meraviglie nel mondo antico - si sarebbero trovati a Ninive, attuale Mosul (Iraq).  Nel libro The Mystery of the Hanging Garden of Babylon, che uscirà quest'estate, Dalley sostiene che le prime fonti che citano i giardini vennero tradotte in modo sbagliato, generando l'equivoco

Il mosaicoCosì gli archeologi definiscono la clamorosa scoperta nel Kibbutz Bet Qama. Si tratta di un pavimento musivo, datato tra il IV e il VI secolo dopo Cristo, all'interno di quello che sembra essere un edificio pubblico di epoca bizantina. Il sito è in un'area dove erano già state portate in luce una serie di vasche e una rete di canali

La sepolturaUn team di archeologi dell'università di Haifa ha rinvenuto sul monte Carmelo in Isreaele una serie di sepolture datatate tra 11mila e 13 anni fa. Gli scheletri sarebbero stati sepolti insiem a fiori e piante, di cui non restano che segni e tracce sul terreno. Per una sepoltura fu addirttura preparato un vero e proprio letto floreale

LattaraI Galli avrebbero appreso l'arte della vite dagli Etruschi. A Lattara, un antico porto nel sud della Francia, le analisi chimiche di due anfore hanno confemarto che il vino veniva importato almeno dal VI secolo a.C. , e prodotto a partire dal V. Per gli archeologi è la prima prova di vinificazione d'oltralpe

Pompei è la città più viva delle città morte. Dal Settecento, quando cominciarono gli scavi, ha continuato a parlare, a svelare segreti, a dire l’ingegno, la bellezza, la florida grandezza della civiltà romana 

SFOGLIA IL LIBRO

Baia di Notre DameNuove scoperte confermano la frequentazione della baia di Notre Dame, nell'attuale isola di Terranova, in Canada. Trovati due manufatti in diaspro, utilizzati in genere per accendere i fuochi, provenienti da una zona collocata a circa 230 chilometri dall'avamposto di L'Anse aux Meadows, dove sono stati rinvenuti nel 2008

Malta idraulicaAnalisi chimiche di un molo romano hanno rivelato che il "calcestruzzo" usato nell'antica Roma si fa preferire ai suoi eredi moderni, sia per la durata che per il rispetto dell'ambiente. Gli studi sono stati condotti dal Lawrence Berkeley National Laboratory sui resti di una struttura portuale scoperta nell'antico porto di Baia, nel Golfo di Napoli

Abu SimbelTutankhamon, le piramidi, la Valle dei Re… poche civiltà hanno suscitato presso il largo pubblico l’interesse che sempre desta l’antico Egitto. Ciò nonostante, finora, non esisteva in lingua italiana un volume introduttivo all’archeologia egizia
 

L'affrescoUn team di archeologi delle università di Valencia (Spagna) di San Carlos (Guatenala) ha scoperto il primo affresco maya fino a oggi noto, vicino al sito archeologico di La Blanca nel nord del Guatemala , pochi chilometri dal  confine con il Belize, nel Palazzo di Chilonche. Risale all' ottavo secolo, il periodo Tardo Classico, e si è conservato in modo eccezionale
 

Pagina 3 di 4