ARCHEOSTORY MAGAZINE

Il tesoro del guerriero del Caucaso

Fibula d'oroScoperta in Russia, nella regione di Mezmay una sepoltura di 2.200 anni fa. La tomba, apparentementee intatta, ha resitutito un ricco corredo, con una dozzina di oggetti in oro, tra i quali una spettacolare fibula decorata con incisioni e un cristallo di rocca al centro (foto). Curiosa anche la presenza di una placca dorata che decorava una delle spade

Pianta della sepolturaLa tomba è stata rinvenuta all'interno di una necropoli sulle alture del Caucaso, databile tra il III secolo a.C. e il primo d.C. e riferita a una civiltà ancora non identificata, ma influenzata dalla cultura greca. La sepoltura invece risalirebbe al 2.200 prima di Cristo, e viene interpretata, visto il ricco corredo, come la tomba di un personaggio influente, un principe o un capo.

UN RICCO CORREDO - Proprio su di esso si sta concentrando l'attenzione degli archeologi, che al momento non hanno stabilito correlazioni con nessuna delle civiltà conosciute, e che potrebbe essere il risultato di scambi commerciali. La necropoli è ubicata in un'area di passaggio e collegamento tra diverse regioni del Caucaso. Ma per ora la prudenza è d'obbligo, considerando che la zona è poco indagata.

La placca dorataIndubbiamente si tratta di oggetti preziosi. Oltre 12 sono in oro, tra i quali il pezzo forse più spettacolare, una fibula con decorazioni a incisioni e un cristallo di rocca al centro.

Desta interessa anche una placchetta in oro che doveve essere agganciata, come decorazione, al fodero della spada corta, sempre rinvenuta all'interno della sepoltura. Un unicum, per quanto noto, in questa regione

All'interno delle tomba tutta una serie di reperti che richiamano chiaramente lo status di guerriero, come un elmo in bronzo (ricostruito integralmente dai frammenti) un'ascia e due spade in ferro.

A quella più corta, come accennato, secondo la ricostruzione degli archeologi, sarebbe da collegare la pacchetta dorata. L'altra spada, lunga ben 91 cm, era invece adagiata tra le gambe del guerriero.

Tra i ritrovamenti spiccano anche i resti di alcuni animali. Si tratta di una mucca, un cinghiale e quelli di tre cavalli, che documenterebbero l'importanza della persona sepolta. Chi era il misterioso guerriero del Caucaso?