ARCHEOSTORY MAGAZINE

Quei "figli dei fiori" di 12mila anni fa

La sepolturaUn team di archeologi dell'università di Haifa ha rinvenuto sul monte Carmelo in Isreaele una serie di sepolture datatate tra 11mila e 13 anni fa. Gli scheletri sarebbero stati sepolti insiem a fiori e piante, di cui non restano che segni e tracce sul terreno. Per una sepoltura fu addirttura preparato un vero e proprio letto floreale

I fioriGli archeologi hanno per ora identifcato i resti di ben 29 scheletri, appartenenti a uomini, donne e bambini, questi ultimi per lo più sepolti individualmente. L'attenzione degli studiosi è stata attratta in particolare da quattro sepolture che hanno resititutio tracce e impronte riferibili a piante e fiori, appartenenti in maggioranza alla flora locale, come la selva judaica (foto). 

UN LETTO DI FIORI - Una tomba spicca tra le altre. Si tratta di una sepoltura occupata da un adulto di circa 30 anni e un ragazzo tra i 12 e i 15 anni, databibile a circa 12mila anni fa, sulla base del radiocarbonio. I corpi erano adagiati su un vero e proprio letto floreale, sono state contate più di trenta impressioni.

Almeno 13 delle piante sono state identificate come appartenenti a specie locali, come quella delle menta. Si tratterrebbe della più antica attestazione dell'uso dei fiori in un contesto funerario, inziando una pratica che ancora oggi accompagna i nostri defunti.