ARCHEOSTORY MAGAZINE

Cina, la più antica tabellina del mondo

La tabellinaSecondo gli storici è il più antico esempio di tabellina su base 10. Una collezione di strisce di bambù datate al 305 d.C. La raccolta di 2.500 strisce è arrivata all’ università Tsinghua di Pechino, grazie a una donazione

L’esame al radiocarbonio ha datato i reperti ai primi del IV secolo d.C., durante il periodo dei Regni combattenti, prima dell’unificazione della Cina Ogni striscia misura tra i 7 e i 12 mm di larghezza e fino a mezzo metro di lunghezza, e vi sono dipinte sopra delle scritte con inchiostro nero. Secondo le ipotesi degli studiosi si tratterebbe di 65 testi antichi.

L’attenzione è caduta in particolare su 21 strisce di bambù , che contengono solo numeri, scritti in cinese antico. Sono strisce risultate essere una tabellina. La fila superiore e la colonna più a destra contengono, disposte rispettivamente da destra verso sinistra e dall’alto verso il basso, gli stessi 19 numeri: 0.5; i numeri interi da 1 a 9; e i multipli di 10 da 10 a 90. Come in una moderna tabellina, le voci nelle intersezioni di ogni linea e colonna nella matrice forniscono i risultati della moltiplicazione dei numeri corrispondenti. La tabella può anche aiutare gli utenti a moltiplicare qualunque numero intero o semintero tra 0.5 e 99.5.

I numeri che non sono rappresentati devono prima essere convertiti in una serie di addizioni. Per esempio, 22.5 x 35.5 può essere spezzettato in (20 + 2 + 0.5) x (30 + 5 + 0.5). Questo porta a 9 diverse moltiplicazioni (20 × 30; 20 × 5; 20 × 0.5; 2 × 30 e così via), ognuna delle quali può essere fatta con la tabella. Il risultato finale si può ottenere sommando le risposte. Una vera e propria calcolatrice. I ricercatori sospettano che le autorità usassero la tabellina per calcolare le superfici di terre e campi agricoli e l’ammontare delle tasse dovute.

Le tabelline cinesi più antiche conosciute finora erano quelle della Dinastia Qin, risalenti tra il 221 e il 206 a.C., ed erano una serie di piccole frasi come “sei per otto generano quarantotto” e capaci di moltiplicazioni molto più semplici. Gli antichi Babilonesi possedevano tabelline circa 4.000 anni fa, ma le loro erano su base 60, piuttosto che su base decimale (10). Le prime tabellina europee conosciute risalgono al Rinascimento.