ARCHEOSTORY MAGAZINE

Egitto, scoperta una nuova piramide

La piramideE' stata costruita circa 4.600 anni fa nella località egiziana di Edfù. A scovarla sono stati gli archeologi della Chicago University.  Fa parte delle sette piramidi "provinciali" edificate tra l'Egitto centrale e meridionale tra il 2635 e il 2590 a.C., per ordine dei faraoni Huni o Snefru, e sarebbe di almeno un paio di decenni precedente alla Grande Piramide di Giza, costruita da Cheope

La piramide, costruita con blocchi di arenaria e malta d'argilla, originariamente doveva essere alta 13 metri. Saccheggi e agenti atmosferici l'hanno ridotta a un edificio di circa cinque metri,  venerata dalla popolazione locale come sepoltura di un santo musulmano. Pensata per ergersi su tre successivi livelli, ha una base di circa 18 metri per 18 ed è priva di camere interne, come le altri piramidi provinciali. La tecnica costruttiva è simile a quella di un'altra piramide fatta erigere dagli stessi faraoni, quella di Meidum, che nacque come edificio a gradoni per assumere poi la forma classica di piramide appuntita.

Alcuni graffiti in forma di geroglifici sono stati trovati sulle facciate esterne della piramide. Le iscrizioni, secondo gli archeologi, sarebbero di molto successive all'epoca d'uso dell'edificio. La struttura fu abbandonata a una cinquantina d'anni dalla sua costruzione, all'epoca di Khufu (Cheope) 2590-2563 a.C.