lunedì, Ottobre 21, 2019
La Cattedrale di Notre Dame di Parigi non è solo un simbolo emblematico del "romanzo nazionale" della storia francese. Per gli archeologi rappresenta un singolare oggetto di studio, un palinsesto delle loro pratiche e delle conoscenze acquisite sul Medioevo...
Un’esposizione con opere di straordinario interesse storico e archeologico che fino al 27 ottobre 2019 porterà i visitatori alla scoperta della vita e del regno di uno dei più controversi imperatori romani.
L’Istituto Europeo del Restauro istituisce un corso avanzato di specializzazione destinato alla conoscenza delle tecniche e delle metodologie applicate per il restauro dei sarcofagi egizi della XXI dinastia.
Per la prima volta, viene messo a fuoco in una mostra quel rapporto continuo, intenso e fecondo che legò Canova al mondo classico, facendone agli occhi dei contemporanei un “novello Fidia”.
Una missione di scavo italo-egiziana coordinata dall’Università degli Studi di Milano e dal Ministero delle Antichità egiziano ha trovato ad Assuan una nuova tomba usata dal VI sec. a.C. al IV sec. d.C. Nella necropoli, 35 mummie, sarcofagi, anfore, vasi e ‘cartonnages’, materiali pronti per essere dipinti e diventare maschere funerarie.
Per oltre un secolo gli oggetti scoperti nel Sussex e nello Yorkshire sono stati classificati come alcuni dei più famosi ed enigmatici esempi di arte neolitica in Gran Bretagna. Ora una nuova teoria li considera come strumenti di misura dei megaliti di uno dei più famosi monumenti del globo: Stonehenge.
Centodieci tombe sono state ritrovati in un'area di diversi chilometri, testimoniando la presenza di una vasta necropoli.
Il nome dell'imperatore, che regnò dal 235 al 238 dopo Cristo, decifrato su un un cippo iscritto, lungo la via che collegava l'antica Hippos a Paneas.
L'antichità a colori è diventata una questione politica: gli studiosi che si occupano dell’argomento sono finiti nel mirino dell’estrema destra americana suprematista e razzista, come racconta un lungo articolo della rivista New Yorker
A Salonicco, durante i lavori per la costruzione della metropolitana, è stato portato alla luce uno straordinario insieme di antichi reperti: corone d’oro, anelli e statuine della dea Afrodite.

POPULAR POSTS

I'M SOCIAL

14,240FansLike
18FollowersFollow
61FollowersFollow
3SubscribersSubscribe